LA FIORITURA A CASTELLUCCIO DI NORCIA
"La Fioritura" l'imperdibile spettacolo della natura a Castelluccio di Norcia (Pg)

Dagli inizi di giugno a metà luglio, l'incantevole spettacolo di molte specie floreali che trasformano l'altopiano in un mosaico di colori
Tra giugno e i primi giorni di luglio, l'altopiano di Castelluccio è testimone di un evento di particolare importanza, la Fioritura. Per diverse settimane la monotonia cromatica del pascolo viene spezzata da un mosaico di colori, con variazioni di toni che vanno dal giallo ocra al rosso.
Anche se quest'anno la festa della "Fiorita" ricade il 29 giugno, non esiste un preciso giorno per ammirare questo incantevole spettacolo. Ogni anno tutto è affidato all'andamento climatico della stagione anche se, solitamente, l'apice della fioritura viene raggiunto nei primi di luglio. Le specie floreali che tingono il Pian Grande e il Pian Perduto in questo periodo sono innumerevoli, camminando lungo i sentieri possiamo incontrare: genzianelle, narcisi, violette, papaveri, ranuncoli, asfodeli, viola Eugeniae, trifogli, acetoselle e tant'altro.
Lo spettacolo di colori avanti al quale il viaggiatore si trova nel periodo della fioritura una volta giunto al cospetto dei piani di Castelluccio di Norcia è difficilmente descrivibile. Le foto di tale tripudio di colori rendono solo parzialmente giustizia alla realtà. La fioritura di Castelluccio è oramai un evento famoso, ma non tutti riescono a goderne l'esplosione. Chi visita frettolosamente il posto fermandosi solo una giornata infatti, non sempre ha la fortuna di vedere ciò che può offrire il paesaggio. Ogni anno è diversa, ammettiamolo, a volte è più bella, altre meno, ma da cosa dipende? Molti turisti confondono la fioritura con la festa della Fioritura, gli eventi sono collegati, ma la fioritura è un evento deciso dalla natura e ... fortunatamente imprevedibile. A seconda delle precipitazioni invernali (nevose) e primaverili, dal periodo di insolazione, dal periodo della semina (lenticchia ed altro) e da altri innumerevoli fattori che ci sfuggono la fioritura varia di intensità, di durata ma soprattutto, varia il momento dello sbocciare delle singole specie che compongono il sublime paesaggio. Il momento della semina è l'unico evento "non naturale" che può parzialmente influenzare il periodo della fioritura, in quanto, a causa di questa scelta, la sequenza di colori può essere anticipata o posticipata in un singolo appezzamento di terra, questo causa la meravigliosa scacchiera di colori che spesso i piani di Castelluccio ci hanno donato. L'evento della fioritura simultanea delle varie specie floreali è senz'altro raro, più comune è invece la sequenza che vede il paesaggio assumere un verde di intensità eccezionale, passare alla dominanza del giallo, al rosso dei papaveri, al turchese, per finire poi con il viola (non sempre). A proposito dei campi di lenticchia e dei fiori gialli, c'è opinione diffusa che i fiori di lenticchia siano quelli, da lontano infatti i campi di lenticchia appaiono di un giallo intenso. Se si guarda da vicino, ci si rende conto che il fiore della lenticchia, molto piccolo e discreto, ha una colorazione bianca con tonalità viola chiaro e che quelli gialli sono fiori di un'altra specie sempre presente nei campi di lenticchia.

Salendo in quota si scoprono le creste delle montagneche circondano la Valle di Norcia. Al termine della lunga salita, la strada comincerà lentamente a riscendere. Sulla vostra destra troverete una piazzola di sosta, fermatevi lì, scendete dalla vostra macchina, godrete di una vista magnifica: da qui in poi tutto cambia, “benvenuti in un’altra dimensione”.

Il grande altopiano di Castelluccio ogni stagione rinnova il suo splendore: mutano i suoi colori, i profumi e i suoi abitanti. I visitatori di questo luogo arrivano da mezzo mondo, ognuno con un proprio sogno, con una aspettativa speciale.

Qui, nel periodo preistorico, c’era un grande lago. Liberando la fantasia si riesce ad immaginare tutto questo spazio, a 1500 metri sul livello del mare, pieno di acqua e di creature che lo popolavano.

Questo luogo è un paradiso per chi vuole fare sport out-door come mountain bike, deltaplano, parapendio, sci di fondo, trekking a piedi e a cavallo. Un luogo dove perdersi per ritrovarsi, un luogo da rispettare e conservare.

Anche il mondo della televisione lo ha scoperto da molti anni, usando spesso questi scenari per film, spot e video musicali mozzafiato.




Per informazioni in tempo reale sullo stato della fiorituta contattare:
Pro-Loco Castelluccio - Cell. 3386267022
Ufficio Informazioni Norcia - Tel. 0743.828173


Per informazioni turistiche:
Comprensorio della Valnerina-Cascia
Piazza Garibaldi 1 - 06043 Cascia
Tel. 0743.71147 - Fax 0743.76630
E-mail: info@iat.cascia.pg.it



 

   
Le Querce di Assisi | Piano della Pieve - 06081 Assisi (PG) - P.IVA 03465850877 - Tel. 0039 075 802332 Mobile 0039 334 3438074 Fax 0039 075 8025000 - Email info@lequerce.it | Credits