REGIONE UMBRIA - ITINERARI DEL VINO
Regione Umbria

1) DA PERUGIA AL LAGO TRASIMENO

L’Itinerario parte alle porte di Perugia, si protrae verso nord raggiungendo Umbertide per poi terminare nei dintorni del Lago Trasimeno.
PERUGIA
In auto da Nord Autostrada A1, uscita Valdichiana, direzione Perugia – Roma; da Sud Autostrada A1, uscita Orte, direzione Perugia.
Perugia offre ai suoi visitatori un'atmosfera intatta di altri tempi fra le chiese medievali, le meraviglie del Perugino, la magia di piazza IV novembre, la splendida Fontana Maggiore, il Palazzo dei Priori, il Duomo e la Galleria Nazionale dell'Umbria. Poi i sapori della migliore tradizione enogastronomica.
Di origini etrusche, la città sorse a partire dal VI secolo a.C. sui colli di Porta Sole e Landone, dai quali dominava la sottostante valle del Tevere. Dal III secolo a.C. fu sotto l’influenza di Roma e nel I secolo a.C. ne ottenne la cittadinanza.
Nel Medioevo Perugia divenne libero Comune, raggiungendo nel 1300 il dominio del territorio circostante. Sotto il controllo della Chiesa dal 1540 acquistò l’indipendenza con il Risorgimento, epoca in cui lo sviluppo urbano si svolse in pianura lasciando intatto l’antico centro storico e i suoi monumenti.
Percorrendo Corso Vannucci, corso principale di Perugia costellato di negozi e dei bei palazzi si giunge nel cuore della città: Piazza IV novembre, sorta sulle fondamenta della città etrusca e poi foro romano. Al centro la Fontana Maggiore (1275-78) disegnata da Niccolò e Giovanni Pisano, è l’emblema di Perugia, con due vasche poligonali in marmo interamente ornate da bassorilievi raffiguranti i mesi dell’anno, i segni zodiacali, stemmi araldici, le arti liberali e le favole di Esopo accanto ad episodi della Bibbia. La Cattedrale, che vi fa da sfondo, fu iniziata nel X secolo e ricostruita nel XIV e XV da Fra Bevignate: si noti il mosaico del pulpito a destra del portale, da cui predicava Bernardino da Siena. Nell’interno capolavori di Luca Signorelli e, nell’abside, coro quattrocentesco intagliato da Giuliano da Maiano. Il vicino Palazzo dei Priori, stupendo esempio di architettura medievale costruito tra il 1290 e il 1440 in stile gotico, custodisce la Sala dei Notari (fine XIII sec.) con affreschi quattrocenteschi, stalli e bancone in legno del ‘500, e il Collegio della Mercanzia, con la sala dell’Udienza interamente rivestita da pannelli lignei del ‘400.
Il palazzo è sede del Municipio e della Galleria Nazionale dell’Umbria, da vedere per la preziosa e vasta raccolta di capolavori dell’arte umbra dal XIII al XIX secolo. Adiacente al palazzo dei Priori è il Collegio del Cambio, antica sede della corporazione dei cambiavalute, con la magnifica sala del Cambio affrescata dal Perugino. Percorrendo nuovamente Corso Vannucci, superata Piazza della Repubblica si arriva in Piazza Italia dove inizia la città sotterranea della cinquecentesca Rocca Paolina, opera di Antonio da Sangallo il Giovane, offre al visitatore un meraviglioso tour sotterraneo suggestivo. I suoi ruderi, spogli ed essenziali ma di notevoli dimensioni, mostrano ciò che resta delle antiche case medievali, le vie, fra cui la Bagliona, asse principale del quartiere, il pozzo e i serbatoi per l’acqua, due cannoniere e i locali per le vedette della rocca, i resti della Porta marzia etrusca (sec. III a.C) e delle abitazioni dei Baglioni, proprietari del luogo e signori della città fino alla sua resa alle truppe papali nel 1540, avvenuta dopo la guerra del sale.
Altri palazzi notevoli sono quello del Capitano del popolo, quattrocentesco, quello dell’università Vecchia e Palazzo Gallenga Stuart, barocco, sede dell’odierna Università per Stranieri.
Fra le chiese si segnalano quella di Sant’Angelo, la più antica, a pianta circolare, eretta tra il V e il VI secolo, con portale gotico del ‘300 e capitelli corinzi alle colonne interne; la Basilica di San Domenico del 1300 ma riedificata all’interno nel 1600, con vetrata dei Fratelli Nardo e affreschi attribuiti a Taddeo di Bartolo.
L’oratorio di San Bernardino è invece del periodo rinascimentale: ha la facciata policroma con bei bassorilievi di Agostino di Duccio del 1457-61. Per gli appassionati di archeologia consigliamo di visitare il Museo Archeologico nazionale, nell’ex convento di San Domenico, con collezioni che vanno dal Paleolitico alle epoche villanoviana, etrusca, romana.


CANTINE DA VISITARE

Agricola Goretti Produttori Vini
Strada del Pino, 4 , Loc. Pila 06070 PILA - (PG) Tel: 075 607316 Fax: 075 6079187
Email goretti@vinigoretti.com Web www.vinigoretti.com
Sorta a Pila, a pochi chilometri da Perugia, l’azienda è l’esempio di come tradizione e innovazione possano convivere nel rispetto della natura e dell’amore per la terra. Quella per il vino, infatti, più che un’attività, è una vera passione di famiglia, tramandata di generazione in generazione e oggi nelle mani sapienti dei fratelli Stefano e Gianluca Goretti. La grande attenzione per le origini e per la propria storia, infine, ha portato al restauro della trecentesca torre di proprietà in un complesso multifunzionale con enoteche, sale degustazione, cucine e camere per una calda e confortevole accoglienza.
Visite da lunedì - venerdì, 8.30 - 13.00 / 15.00 - 19.00; sabato, 8.30 - 13.00, preferibilmente su appuntamento.

Az. Agricola Chiorri di Monica Mariotti
Via Todi, 100 , Loc. Sant'Enea 06070 PERUGIA - (PG) Tel: 075 607141 Fax: 075 607141
Email info@chiorri.it Web www.chiorri.it
Azienda collinare situata lungo la strada Tuderte, ad appena 11 km dal centro storico di Perugia. La proprietà si affaccia su una terrazza, dalla quale si può ammirare il suggestivo panorama della valle umbra e delle città medievali che la circondano: Perugia, Assisi, Deruta e Todi. La famiglia Mariotti si dedica personalmente da più generazioni alla cura dei vigneti, ed alle diverse fasi di produzione, abbinando tradizioni, esperienza e tecnologia per ottenere vini di ottima qualità. Comprende anche un edificio di recente costruzione per la vendita diretta dei vini e per la loro piacevole degustazione.
Visite dal lunedì al sabato, 8.00 - 13.00 / 15.00 - 19,00, preferibilmente su appuntamento.

Cantina La Spina
Loc. SPINA - Via Emilio Alessandrini, 1 06050 Marsciano - (PG) Tel:075.8738120 Fax:075.8738120 Email cantinalaspina@tiscali.it Web www.cantinalaspina.it
L'Azienda vitivinicola "Cantina la Spina" è sorta con l'intento di coniugare al meglio l'antica vocazione locale nella coltivazione della vite con le attuali metodologie di vinificazione, sì da accrescere la qualità dei vini prodotti. I vigneti di proprietà sono situati in una dolce zona collinare in Località Spina, nel Comune di Marsciano, a due passi di Perugia, su terreno con tessitura franco argillosa, ricco di calcare, ad un'altitudine media di circa 300 metri sul livello del mare, con esposizone Est-Ovest.
Visite dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 20.00 il sabato dalle 8:30 alle 20:00. Festivi su prenotazione.

Cantina Sasso dei Lupi
Viale Carlo Faina, 18 06055 Marsciano –PG- Tel.075 8749523 Fax.075.8749510
Email info@sassodeilupi.it Web www.sassodeilupi.it PRESENTI SU FACEBOOK : SASSO DEI LUPI
Nel settembre 2008 l'Assemblea dei Soci della Cantina Sociale Colli Perugini si è riunita per l'ultima volta, per sancire ufficialmente la fine di questa storica realtà e salutare la nascita della Società Cooperativa Agricola Sasso dei Lupi.
Molto più di una semplice operazione di marketing dunque, molto più di un rinnovamento del look delle etichette, dietro questa nuova azienda vi è un forte spirito di innovazione, miglioramento, e la volontà di rispettare quei valori che negli anni hanno dato lustro al nostro territorio.
Visite in cantina su prenotazione

Castello di Monte Vibiano Vecchio
Voc.Bocca di Rigo 06072 Mercatello, Marsciano Tel.075 8783001 Fax.075.8783283
Email info@montevibiano.it Web www.montevibiano.it
Castello Monte Vibiano Vecchio, diretto da Lorenzo Fasola Bologna, è un’antica tenuta sulle colline perugine. Produce olio extravergine d’oliva, vini pregiati, champagne. È leader mondiale nella produzione di olio di oliva in bottigliette, con una forte specializzazione nel settore aereo.
La cantina di recente costruzione, i lavori sono iniziati nel 2002 e terminati nel 2003.
Intorno al Castello si estendono circa 40 ettari di vigne.
Visite in cantina su prenotazione


UMBERTIDE

Comune Umbro situato nell’alta valle del Tevere, presenta un caratteristico centro storico circondato ancora dalle mura medioevali nei tratti che costeggiano i corsi d'acqua.
I principali monumenti nel paese sono la Rocca medievale, ora adibita a centro di esposizioni, e le chiese. Fra queste, la Collegiata di S. Maria della Reggia, con tele del Pomarancio,la gotica S. Francesco, la chiesa e il museo di Santa Croce con la deposizione di Luca Signorelli, la chiesa di Santa Maria del 1486, con un affresco del Pinturicchio.


CANTINE DA VISITARE

Cantina Blasi Anna e Mauro Soc.Agr.
Via Villa Pace-Loc.San Benedetto -06019 Umbertide Tel. 075.9413451 Fax. 075 9413451
Email blasibertanzi@libero.it Web www.cantineblasi.it
La cantina risale al 1742 e dopo una ristrutturazione conservativa e innovativa allo stesso tempo, oggi si presenta quale esempio di modernità e storia, eleganza e praticità dove produrre vini di qualità sembra quasi un obbligo morale. Nel tentativo di consolidare un legame con il passato, la Famiglia Blasi mantiene nel logo dei propri prodotti anche il nome Bertanzi, al fine di rispettare e gratificare la continuità nella storia di questo luogo. Attualmente la superficie vitata risulta essere di 20 ettari nei quali compaiono varietà autoctone ed internazionali. I vigneti appaiono geometrici, armoniosi, simili a giardini nei quali emerge la precisione dei gesti quotidiani.
Visite in cantina su prenotazione

MAGIONE

A pochi chilometri da Perugia si trova Magione, piccolo comune umbro nei pressi del lago Trasimeno.
E' l'antica Pian del Carpine. La denominazione attuale deriva da magione, dal francese maison (casa), dal latino mansio -onis (comunità monacale o convento, poi casa).
Il santo patrono, San Clemente, viene festeggiato il 23 novembre.
Da visitare il Museo della pesca, la Torre dei Lombardi ed il Palazzo della Badia, edifici storici intorno alla città.
Ogni anno, tra la seconda metà del mese di luglio e l'inizio di agosto, si svolge nella frazione di san feliciano la festa del Gracchio, gara tra pescatori del lancio della rete.

CANTINE DA VISITARE
Azienda Agricola Pucciarella
Via Case Sparse, Fraz. Villa 06063 MAGIONE Tel. 075 8409147 Fax. 075- 8409440
Email info@pucciarella.it Web www.pucciarella.it
L’Azienda Agricola Pucciarella si sviluppa per oltre 282 ettari nei Comuni di Magione e Corciano. I vigneti si estendono per 58 ettari sui terreni collinari più vocati e meglio esposti. A oliveti specializzati realizzati sul finire degli anni ’80 sono dedicati 21 ettari. Il resto è occupato da boschi nelle zone collinari più impervie e, in pianura, da seminativi irrigui. Nel 2001 è stata realizzata una nuova cantina dotata di impianti tecnologici all’avanguardia completamente sotterranea che accoglie il reparto di produzione dello spumante metodo classico e quello dedicato all’affinamento e all’invecchiamento dei vini di maggior pregio in botti, barriques e tonneaux.
Visite in cantina su prenotazione

Cantina Terre del Carpine
Via Formanuova, 87 06063 MAGIONE Tel.075.840298 Fax. 075.843744
Email info@terredelcarpine.it Web. www.terredelcarpine.it
Fondata nel 1966 si è poi sviluppata con l’arrivo di nuovi soci, con l’impianto di nuovi vigneti e la costruzione di nuova struttura per la vinificazione e l’imbottigliamento. . I vini che si producono sono tra gli altri lo Chardonnay, il Grechetto, il Malvasia ed il Trebbiano.
Ad oggi i soci hanno raggiunto il numero di 400 ed una superficie vitata di 420 ettari: dal 1998 sono stati reimpiantati circa 200 ettari, rispettando le secolari tradizioni della zona.
Visite in cantina dal martedi' al sabato dalle 8,00 alle 12,00 e dalle 14,30 alle 18,00, preferibilmente su appuntamento.

Castello di Magione
Viale Cavalieri di Malta, 31 06063 MAGIONE Tel. 075 843547 Fax.075.8478770
Email f.leoni.castellodimagione@sagrivit.it Web www.castellodimagione.it
Il castello dei Cavalieri di Malta a Magione risale agli anni 1150-1170.
Nato come hospitium (ricovero) per i pellegrini che si recavano a Roma o Gerusalemme, ha subito nei secoli varie trasformazioni.
Ricavata all' interno dei vecchi locali del castello oggi ristrutturati, la cantina offre un immagine suggestiva di quello che risulta essere un ottimo equilibrio fra tradizione e innovazione.
L' azienda agricola Castello di Magione, si estende su una superficie di 550 ettari. I vigneti, occupano una superficie di circa 30 ettari e godono di un' ottima esposizione al sole che favorisce una buona maturazione delle uve.
Visite in Cantina su prenotazione

TUORO

Il nome del paese di Tuoro, deriva probabilmente dalla forma “torus” che in latino significava originariamente rigonfiamento, sporgenza.
Il paese infatti è situato in posizione dominante su di un piccolo rilievo che si protende sulla pianura settentrionale del Trasimeno.
Le stupende ed ancora integre campagne cinte al nord da folti boschi di querce e lecci offrono spazi tranquilli e rilassanti da raggiungere a piedi o in bicicletta. Questi percorsi possono inebriare sia l’appassionato di storia, sia il naturalista.
Da visitare la chiesa dei Santa Maria Maddalena, tutt’oggi chiesa del paese, e la chiesa di Sant’Agata, distrutta nel ‘300 , ma di cui ancora esistono le rovine.

Agricola Stefania Mezzetti
Loc. Casella ,Vernazzano 06069 Tuoro sul Trasimeno -(PG) Tel.0575.678528 Fax.0575.679395
Email marketing.mezzetti@alice.it Web www.vinimezzetti.it
I vigneti della cantina si estendono per circa 10 ettari. Otto ettari sono di vitigno nero San Giovese, Cabernet, Merlot DOC Colli del Trasimeno e DOC Cortona, Syrah mentre i due restanti sono di vitigno Grechetto e Trebbiamo bianco IGT.
Parti delle vigne si trovano all'interno dell'azienda agrituristica dalla quale viene ottenuto vino IGT dell'Umbria e parte a Terontola di Cortona dove viene prodotta una DOC. I vini prodotti sono il risultato di coltivazioni biologiche e di una raccolta selezionata con cura. Il risultato che ne deriva è un prodotto di alta qualità, salutare e genuino che si accompagna in maniera stupefacente alla cucina tipica italiana, fatta di sapori forti ed intensi.
Visite in Cantina su prenotazione


CASTIGLIONE DEL LAGO

Castiglione del Lago sorge su di un sperone calcareo che in origine era la quarta isola del lago ma, in seguito all'abbassamento del livello delle acque e al crearsi di una pianura di tipo alluvionale, assunse infine l'attuale configurazione.
Questa fertile zona pianeggiante, corrispondente all'antico invaso lacustre, è delimitata ad ovest da una serie di rilievi collinari che segnano il confine fisico con la Toscana.
La città moderna si è sviluppata a distanza dal centro storico medievale, perfettamente conservato. Il centro storico di Castiglione del Lago, ancora tutto compreso dentro le mura medievali, è in pratica diviso in due grandi sezioni: la metà ad est è totalmente occupata dal Palazzo Ducale e dalla Fortezza, la metà ad ovest è il centro abitato, la cui disposizione, si rifà interamente al numero 3. Tre infatti le porte di accesso al paese, tre le strade principali, tre le piazze, e perfino il Mastio ha soltanto tre lati.


CANTINE DA VISITARE

Duca della Corgna - Cantina del Trasimeno
Via Roma, 236 06061 Castiglione del Lago Tel. 075.9652493 Fax. 075.9525303
Email ducacorgna@libero.it Web www.ducadellacorgna.it
Madrevite
Via Cimbano, 36 -Loc. Vaiano 06061 Castiglione del Lago Tel. e Fax 075 9527220
Email info@madrevite.it Web www.madrevite.com
Madrevite nasce nel 2001 dalla ristrutturazione dell'Azienda di famiglia, di proprietà della famiglia Chiucchiurlotto da tre generazioni. L'Azienda si estende su circa venti ettari, radunati in un unico corpo. I vigneti si appoggiano per sei ettari sulla dorsale collinare, in posizione sud sud-ovest, in terreni argillosi ed assolati.
Il nome Madrevite riprende quello di un omonimo strumento che veniva usato dagli antichi vignaioli umbri per fissare l'usciolo (la porticina frontale delle botti di legno.
L'oggetto,ristrutturato e conservato dall'Azienda, oggi rappresenta il legame con il passato, il rispetto per la tradizione e per l'ambiente, i valori che guidano Madrevite nella sua attività quotidiana.
Visite in cantina su prenotazione



Itinerari della Regione Umbria

2) IL CUORE DELL'UMBRIA TRA TORGIANO E MONTEFALCO
L’itinerario si svolge attraverso le più belle colline dell'Umbria, regione conosciuta come il cuore verde d'Italia, offrendo al visitatore un paesaggio ampio e soleggiato, dai morbidi orizzonti, modellato da un’agricoltura ha avuto il suo grande sviluppo grazie all’opera dei monaci Benedettini.
Il visitatore si muove alla scoperta di borghi dal nome conosciuto, ancora immersi nella quiete di un tempo, circondati da vigneti da cui nascono le due grandi DOCG dell’Umbria: il Torgiano Rosso Riserva e il Sagrantino di Montefalco.
Il nostro itinerario parte da Torgiano, per proseguire alla scoperta di Assisi, Spello, Bevagna e terminare a Montefalco.
TORGIANO

Dalla superstrada E45 uscita Torgiano San Martino in Campo seguire le indicazioni per Torgiano.
Torgiano è posto su di un rilievo alla confluenza con del Tevere con il Chiascio e delle ampie vallate percorse dai due fiumi. Il visitatore che giunge a Torgiano rimane colpito dalle splendide colline dei vigneti che concorrono a produrre i vini storici del territorio la cui qualità è favorita dall’altitudine della media collina e dalle forti escursioni termiche estive fra il giorno e la notte.
Il “Castrum Torsciani” fu murato ex novo nel 1276, sui resti di insediamento romano distrutto dai goti nel VI secolo. Fondato per delibera del Comune di Perugia divenne, grazie anche alla felice ubicazione e alle fortificazioni presenti , luogo conteso di rifugio durante le lunghe lotte tra i “nobiles e populares” che dilaniarono Perugia nei secoli. Di questo periodo resta l’isolata Torre Bagliona del XVI secolo. La città nel 1540 fu annessa allo Stato della Chiesa poi, 1979, occupata dai Francesi; caduto Napoleone, un vicegovernatore pontificio si occupò dell’amministrazione sino all’Unità d’Italia.
Nel seicentesco Palazzo Graziani Baglioni, al cui interno si possono ammirare gli affreschi di Paolo Brizzi, ha sede il Museo del Vino, aperto al pubblico nel 1974 venne ideato e realizzato da Giorgio e Maria Grazia Lungarotti a sostegno della locale economia vitivinicola. Il Museo ospita, nei suoi venti ambienti, raccolte archeologiche, tecniche, storiche, artistiche, etnografiche ordinate secondo criteri museo-grafici che lo collocano tra i musei “multipli” più significativi. Sempre alla Fondazione Lungarotti si deve il Museo dell’Olio, allestito in un frantoio del ‘500: dieci sale guidano alla scoperta delle caratteristiche botaniche e delle tecniche colturali e di estrazione dell’olio.
Tra gli appuntamenti ricordiamo il concorso enologico nazionale Banco d’Assaggio dei Vini d’Italia (novembre), la rassegna Caselle d’Autore per il Vino Novello (novembre), la manifestazione Vinarelli a Torgiano, un evento che si svolge nel periodo di Ferragosto e unisce arte e vino, richiamando decine di artisti e semplici appassionati a dipingere usando il vino anziché l’acqua per diluire i colori.


Cantine da Visitare

Cantina Giorgio Lungarotti
Viale Giorgio Lungarotti 2, 06089 TORGIANO - (PG) Tel: 075 988661 Fax: 075 9886650
Web www.lungarotti.it Email lungarotti@lungarotti.it
Il fondatore è stato Giorgio Lungarotti, un pioniere della moderna enologia italiana; è lui che ha disegnato l’Umbria nella mappa enologica mondiale già a partire dai primi anni ’60.
Oggi le figlie di Giorgio, Chiara Lungarotti e Teresa Severini, conducono i 250 ha di vigneto a Torgiano e 20 a Montefalco, e una cantina nella quale la più aggiornata tecnologia esalta il profondo rispetto per la tradizione familiare. I prodotti, dal rinomato Rubesco e l’attuale Sagrantino, all’eccellente olio extra vergine di oliva, sono presenti in 42 Paesi come massima espressione della loro terra d’origine, l’Umbria.
La famiglia Lungarotti ha inoltre creato a Torgiano un sistema produttivo, culturale e turistico unico e di straordinaria qualità che unisce il buon vivere, l’arte, la cultura e l’ospitalità attraverso il Museo del Vino e il Museo dell’Olivo e dell’Olio; il relais a 5 stelle Le Tre Vaselle e gli Agriturismo Poggio alle Vigne e Pometo. L’articolazione delle diverse aziende del Gruppo ne fa uno strumento forte di valorizzazione del territorio e di servizio al consumatore attraverso principi ed elementi del buon vivere.
Visite in Cantina su prenotazione.

Terre Margaritelli
Voc.Chiusaccia 06089 Miralduolo di Torgiano Tel 075 9889032 Fax 075 9889032
Web www.terremargaritelli.com Email info@terremargaritelli.com
Dalla volontà di permeare i prodotti con il valore della sincerità della terra, oltre che dalla passione e dalla fantasia che da decenni ispira e contraddistingue gli uomini Margaritelli, nasce un marchio profondamente autentico: Terre Margaritelli. L’azienda si sviluppa su 52 ettari di vigneto a corpo unico su una meravigliosa collina, Miralduolo, posta nel cuore dell’Umbria tra Perugia e Assisi nella nota area vinicola di Torgiano. Ad oggi l’azienda produce 4 etichette di vini Umbria IGT per complessive 50.000 bottiglie che rappresentano solo il punto di partenza di un importante progetto di sviluppo.
Visite in cantina su prenotazione

Strada dei Vini e dell’ Olio dell’ Umbria- Coordinamento
Corso Vittorio Emanuele II, 25
06089 Torgiano Tel. 0759886037 Fax 075982128


ASSISI

Da Torgiano seguire la SP403 in direzione Assisi.
Insediata su uno sperone del Monte Subasio, in posizione dominante sulla Valle Umbra, Assisi fu un fiorente centro dell’Umbria antica. Patria del poeta Properzio, cresciuta a partire dal I secolo a.C. su precedenti insediamenti etruschi, Assisi sorge tra due importanti vie romane, l'Amerina e la Flaminia. A testimonianza di questo passato ci sono giunte le vestigia dei numerosi monumenti. L'opera architettonica romana più rilevante si trova in piazza del Comune: è il Tempio di Minerva del I sec. a.C., riconsacrato in epoca cristiana alla Vergine, che conserva la facciata originale a colonne corinzie scanalate. Nello spazio sottostante, al di sotto dell'attuale sede stradale, si trovava il foro, centro civile e commerciale della comunità, che conserva l'originale pavimentazione e numerosi reperti custoditi nel Museo Civico del Foro Romano Altri resti si trovano nei pressi della trecentesca Porta Perlici. Qui una fila di case cela i resti di un Anfiteatro romano del I sec. D.C.
Testimonianza del fatto che Assisi rivela l’aspetto di tipica città medievale è la Piazza del Comune, piazza 'laica' della città, sede del potere civile. Qui sorge il duecentesco Palazzo del Capitano del Popolo con la Torre Civica. La Cattedrale di San Rufino venne costruita tra il 1140 e il 1253, quando le trasformazioni sociali fecero nascere negli assisani il desiderio di avere una nuova chiesa con una vera piazza. Dalla piazza, prendendo via dei Perlici si arriva alla porta omonima e proseguendo lungo le Mura trecentesche si può raggiungere la Rocca Maggiore, da cui si gode un panorama grandioso della valle e della città.
Attraversando tutta la città si arriva alla Basilica di San Francesco. Voluta da papa Gregorio IX nel 1228, a soli due anni dalla morte del Santo, fu edificata su un luogo che veniva chiamato "Colle dell'inferno", perché lì erano eseguite le sentenze capitali, ma da allora il nome fu trasformato in "Colle del Paradiso". All'interno, alcune delle più grandi opere pittoriche medievali: dai celeberrimi affreschi di Giotto del ciclo "Vita di San Francesco", ai capolavori di Cimabue. A conclusione consigliamo di indugiare presso la Basilica di Santa Chiara il visitatore rimarrà colpito dal rosone e dagli archi rampanti di pietra rosa del Monte Subasio.


CANTINE DA VISITARE

Brogal Vini
Via degli Olmi, 9 , Loc. BASTIA UMBRA 06083 - (PG) Tel: 075 8001501 Fax: 075 8000935. Web www.brogalvini.com Email l.broccatelli@brogalvini.com
A Torgiano l’azienda agricola si estende su una superficie di circa 50 ettari. Un’antica casa colonica, recentemente ristrutturata, sembra un faro da cui si irradiano i raggi del sole che vanno ad addolcire, tutt’intorno , le splendide vigne impiantate a cordone speronato e a palmetta.
L’azienda nel territorio di Montefalco invece occupa una superficie di circa 28 ettari. Vi si trova un’antico convento che sembra garantire la fertilità delle vigne allevate anch’esse a cordone speronato e a palmetta e i cui vitigni sono il prezioso Sagrantino, Sangiovese e Grechetto. L’accurata selezione delle uve, l'attenzione con cui si segue ogni fase della vinificazione e dell’imbottigliamento rispettano la tradizione ed al tempo stesso, avvalendosi delle più avanzate tecnologie si riesce a realizzare prodotti di alto pregio; la cura di mani esperte, la grande generosità della natura e l’esperienza nel settore vinicolo consentono di offrire prodotti magnifici.
Visite in cantina su prenotazione.

Cantine Bettona
Via Assisi, 81 – 06084 Bettona (Pg) Tel 075 9885048 Fax 075 9885070
Web: www.cantine bettona.com E-mail: info@cantinebettona.com
La Società, costituita nel 1960, riunisce il lavoro e la passione dei produttori vitivinicoli del comune di Bettona e delle zone circostanti. I nostri Soci conferiscono uve altamente selezionate, provenienti da vigneti coltivati nelle migliori posizioni della fascia collinare. L’ottima produzione dei vini è assicurata da un attento processo di vinificazione che, pur avvalendosi di tecnologie all’avanguardia nel settore, non dimentica i dettami della lavorazione tradizionale. L’arte della vite e del vino è intimamente legata al nostro territorio per naturale vocazione e da secoli di storia: una garanzia di qualità per vini eccellenti a D.o.p. “Colli Martani” e I.g.p. “Umbria” e “Bettona”. Possibilità di acquistare direttamente in Cantina i vini ed altri prodotti agro-alimentari tipici (olio e miele).
Visite in cantina su prenotazione.

Bianconi Susanna – Valle di Assisi
Loc. Tordandrea 06081 Assisi Tel.075 8044580 Fax 075 8044709
Web www.vallediassisi.com Email s.bianconi@vallediassisi.com
Tra le verdi colline di Assisi nasce la tenuta di Susanna Bianconi: Valle di Assisi, luogo affascinante e seducente, dove cortesia e ospitalità convivono con il comfort e i moderni servizi business del resort. Soggiornare a Valle d’Assisi significa entrare in contatto con l’azienda agricola della tenuta, assaporarne i pregiati vini e l’olio, visitare in qualunque periodo dell’anno la cantina e partecipare a degustazioni che mettono in evidenza lo splendido rapporto con una terra generosa e incontaminata. La tenuta si estende per circa 70 ettari.
Visite in Cantina su prenotazione.

Az. Agr. Saio
Via della Passerella, 9 06081 ASSISI - (PG) Tel: +39 075/812940 Fax: +39 075/8019780; Web: www.saioassisi.it email info@saioassisi.it
La cordialità dell’accoglienza della famiglia Mencarelli, la sorpresa di lasciarsi guidare tra i vigneti alla scoperta dei segreti della viticoltura e il piacere di degustare insieme un buon calice di vino di fronte alla basilica di San Francesco di Assisi. Questa è l’azienda agraria SAIO.
20 ha di vigneti e uliveti alle pendici del Monte Subasio in cui l’esperienza, le tradizioni e l’entusiasmo per queste colture millenarie si uniscono alle migliori tecnologie. SAIO propone piccole produzioni da vitigni autoctoni come Grechetto e Sangiovese e da vitigni internazionali come Chardonnay, Merlot e Cabernet sauvignon. Nell’elegante e luminosa sala degustazione, ricavata da una vecchia casa di campagna, i vini SAIO incontrano i sapori del territorio, un’ottima occasione per conoscere meglio l’Umbria e l’affascinante mondo del vino.
Visite in cantina su prenotazione.

SPELLO

Lasciata Assisi si percorre la SS147 / SR147 seguendo le indicazioni per Spello.
Spello deve tutto all'antica Roma: le dieci porte, le mura augustee, gli archi, l'anfiteatro sono ancora lì a testimoniare i fasti della colonia Julia Hispellum, che oggi offre al turista numerose tele e affreschi straordinari.
Punto d'accesso obbligato al paese è la grandiosa Porta Consolare. Poco più avanti, salendo sulla destra si trova la Chiesa di Santa Maria Maggiore che, nella Cappella dei Baglioni, custodisce un pavimento di maioliche del XVI secolo e tre dei più begli affreschi del Pinturicchio: “L’Annunciazione”, “La Natività” e “La disputa di Gesù con i dottori”. Continuando a salire appaiono la Chiesa di Sant’Andrea, del XIII secolo e la piazza della Repubblica, sulla quale si affacciano numerosi ristoranti, botteghe di pittori e il vecchio Palazzo Comunale costruito nel 1270. Una volta arrivati nel quartiere più alto della città, la Posterula, inizia la discesa verso il Belvedere da cui si gode una bellissima vista sulla valle sottostante. Scendendo ancora si arriva alla seconda porta monumentale romana, la Porta Venere, che prende il suo nome dalla sua ubicazione in direzione di un tempio di Venere, nell'area di Villa Fidelia.


CANTINE DA VISITARE

Sportoletti Ernesto e Remo
Via Lombardia, 1 06038 SPELLO - (PG) Tel: 0742 651461 Fax: 0742 652349
Web www.sportoletti.com Email office@sportoletti.com
È un’impresa a conduzione familiare che opera da sempre nel settore agricolo. Per valorizzare la tradizione cantiniera, tramandata di padre in figlio da generazioni, nel 1979 l’azienda decide di introdurre sul mercato la sua prima etichetta specifica. Attualmente comprende circa 20 ettari di vigneti situati sulle colline di Assisi e Spello, su terreni altamente vocati. Negli ultimi anni si è provveduto ad avviare un graduale processo di rinnovamento dei vigneti, con l’introduzione di nuovi cloni di vitigni che rispondono alle esigenze del mercato per la produzione di vini altamente competitivi.
Visite in cantina su prenotazione.

BEVAGNA

Usciti da Spello si prende la SS75 in direzione Foligno- Bevagna e si esce a Foligno Nord per poi proseguire in direzione di Bevagna.
Di origini romane la cittadina presenta oggi l’aspetto frutto dello sviluppo medioevale. Tappa obbligata è Piazza Silvestri dove si erge il palazzo gotico dei Consoli, posto, singolarmente, in obliquo rispetto agli assi viari e le chiese di San Silvestro (1195 d. C.) e di San Michele Arcangelo; la fontana, che completa la scenografia di questa piazza, è invece un rifacimento di epoca ottocentesca. Ben conservate sono le cinta murarie e le porte medioevali della cittadina. Non mancano, inoltre, testimonianze delle origini romane di Bevagna: i resti di un tempio del II secolo d.C. sul quale fu successivamente eretta la chiesa medioevale della Madonna della Neve, il Teatro Romano (II secolo d.C.) che rimane a far da fondamenta ad un isolato circolare lungo il corso dell'antica Flaminia e i notevoli resti di mosaici appartenenti, forse, ad un edificio termale che riportano rappresentazioni di animali marini.


CANTINE DA VISITARE

Az. Agricola Dionigi
Vocabolo Madonna della Pia, 92 , Loc. Castelbuono 06031 BEVAGNA - (PG) Tel: +39 0742 360395 Fax: +39 0742 369147. Web www.cantinadionigi.it Email info@cantinadionigi.it
La Cantina Dionigi produce vino fin dal 1896 quando Gabriele si trasferì assieme alla sua famiglia da Petrignano ad Assisi, a queste suggestive colline situate nel Comune di Bevagna individuando fin da subito il tipo di coltura più adatto, la vite.
Ci troviamo in una delle più belle e suggestive zone dell'Umbria, nel Comune di Bevagna, in una zona collinare e circondati da boschi. I vigneti sono esposti al sole per la maggior parte della giornata, adagiati su una dolce collina: tale favorevole posizione garantise una produzione ottimale di uve di alta qualità.
Tutt’ora i discendenti di Gabriele coltivano la vite e producono vino con lo stesso entusiasmo e passione che gli è stato tramandato.
Visite tutti i giorni 08.30/19.00, preferibilmente su appuntamento.

Fattoria Colleallodole
Voc. Colleallodole , Loc. Colleallodole 06031 BEVAGNA - (PG) Tel: 0742 360371 - 335 8342207 Fax: 0742 361897
Web www.fattoriacolleallodole.it email info@fattoriacolleallodole.com
L’azienda, che si estende su una superficie di circa 7 ettari di vigneto, è gestita da circa 30 anni da Milziade Antano, con l’aiuto della sua famiglia. I vigneti, alloggiati su terreni argillosi e ricchi di minerali, sono stati piantati a partire dal 1975, con le classiche uve presenti in zona, il Sagrantino ed il Sangiovese. La vinificazione viene fatta secondo tradizione ed i vini vengono lasciati maturare in botti di rovere prima di essere imbottigliati e posti in commercio. Nel ‘93 il signor Antano ha costruito una nuova struttura in cui i vini imbottigliati vengono tenuti per diversi mesi prima di giungere in commercio.
Visite tutti i giorni, 9.00 - 19.00, preferibilmente su appuntamento.

MONTEFALCO

Situato sulla sommità di una collina, è al centro delle valli del Topino, del Clitunno e del Tevere. In origine fu probabilmente un villaggio rurale abitato da popolazioni umbre. Dal 1180 si ha notizia del castrum Cocoroni che già nel XII sec. era libero comune. Sul finire del 1249 il nome fu mutato da Coccorone in Montefalco e ciò, secondo la tradizione locale, in omaggio a Federico II di cui era nota la passione per la caccia con il falco pellegrino. Montefalco acquistò il titolo di città nel 1848 periodo nel quale il territorio comunale fu ampliato con l’aggragazione dei Castelli di Fabbri, Fratta e San Luca.
Nell’assetto urbano sono ancora riconoscibili il nucleo più antico e il castrum medievale, sviluppatosi ad anelli concentrici attorno alla Piazza circolare, dalla quale si diramano le principali vie della città.
Si consiglia di iniziare la visita da Porta di S. Agostino, la principale delle quattro porte della cinta muraria. Imboccando Corso Mameli, si incontra la Chiesa di Sant’Agostino e si giunge infine alla Piazza del Comune, posta al centro dell'abitato, circondata dalle sontuose dimore delle famiglie nobili su cui domina il Palazzo Comunale. Nei dintorni si trova il più interessante monumento di Montefalco, il Museo Civico, dal 1895 ospitato nell' ex Chiesa di san Francesco, che conserva opere di artisti umbri, oltre a un ciclo di affreschi di Benozzo Bozzoli e del Perugino. Poco distante, degne di nota sono la Chiesa di San Bartolomeo, una parrocchiale di origine medievale rimaneggiata nel '600 e la Chiesa di Santa Chiara di Montefalco., splendido esempio di architettura barocca.


CANTINE DA VISITARE

Agricola Tiburzi Gustavo
Zona Art. Pietrauta 06036 MONTEFALCO - (PG) Tel: +39 0742 379864 Fax 0742 379864
Web www.tiburzicantine.com Email info@tiburzicantine.com
L'azienda porta il nome del suo fondatore, il Cavaliere del lavoro Gustavo Tiburzi, da 50 anni attivo imprenditore del centro Italia nel settore carni e salumi.
L azienda è situata Montefalco, a tre chilometri dal centro storico, in una posizione strategica di passaggio per il turismo enogastronomico umbro. I vigneti situati a circa 450 m s.l.m. ricoprono una superficie di 8,00 ettari circa. Hanno tutti una densità d’impianto superiore alle 6.000 viti per ettaro e sono dislocati nel territorio della DOC in modo omogeneo, per cogliere tutti i possibili climi e tutte le possibili sfumature di queste incredibili terre. Le varietà impiantate sono tutte a bacca rossa.
Visite dal lunedì al venerdì:9:00-18:00, preferibilmente su appuntamento.

Arnaldo Caprai
Loc. Torre 06036 MONTEFALCO - (PG) Tel: 0742 378802 Fax: 0742 378422
Email info@arnaldocaprai.it Web www.arnaldocaprai.it
Azienda nata da un’idea imprenditoriale di Arnaldo Caprai nel 1971. Nel corso degli anni, si assiste ad un’affermazione dei vini della tenuta, attraverso una conduzione di tipo manageriale, supportata da un lavoro di ricerca e sperimentazione e attestato da prestigiosi riconoscimenti a livello nazionale.
Visite dal lunedì al venerdì, 9.00 - 12.00 / 15.00 - 17.00, su prenotazione.

Az. Agricola Fratelli Tocchi
Poggio Turri, 1, Loc. Montefalco 06036 MONTEFALCO - (PG) Tel: 0742/379287-379767 Fax: 0742 354463
Email info@cantinapoggioturri.com Web www.cantinapoggioturri.com
La storia della nostra cantina nasce nell’anno dell’ultima fondazione, il 2002, da parte dei titolari Tocchi Damiano e Domenico, con il nome di Cantina Poggio Turri. Il nostro obiettivo è quello di continuare l’antica tradizione familiare nata nel 1840 con il nostro antenato Benedetto Tocchi e proseguita fino ad oggi.
Visite tutti i giorni dalle 9 alle 19, preferibilmente su appuntamento.
Azienda Agraria Scacciadiavoli

Loc. Cantinone, 31 06036 MONTEFALCO - (PG) Tel: 0742 371210 Fax: 0742 378272.
Email scacciadiavoli@tin.it Web www.scacciadiavoli.it
È una delle più antiche aziende del territorio di Montefalco. Il nome deriva da un antico borgo che sorge in prossimità dell’azienda, in cui viveva un esorcista, detto scacciadiavoli. La dimensione aziendale è di 130 ha di superficie di cui 28 investiti a vigneto e la cantina, costruita nella seconda metà dell’800 e recentemente restaurata, è dotata di moderni impianti. “Sola fides”, grande fiducia, impresso sullo stemma che si trova sul frontale della cantina, è il motto, il sentimento e la convinzione che la terra premierà il lavoro quotidiano con prodotti di grande personalità e qualità.
Visita dal lunedì al venerdì, 8.30 - 18.00; sabato e domenica, su prenotazione.

Az. Agricola Antonelli San Marco
Loc. San Marco, 59 06036 MONTEFALCO - (PG) Tel: 0742 371063 Fax: 0742 379158.
Email info@antonellisanmarco.it Web www.antonellisanmarco.it
San Marco de Corticellis era una coorte longobarda. Dal XIII al XIX secolo è appartenuta al vescovo di Spoleto, come testimonia un documento del XIII secolo, conservato all’archivio vescovile di Spoleto. Nel 1881 Francesco Antonelli ha acquistato la proprietà e avviato profonde trasformazioni, tra le quali l’impianto di vigneti specializzati. Nel 1979 è iniziata l’attività di imbottigliamento e commercializzazione dei vini che, sino ad allora, venivano venduti per lo più all’ingrosso.
Visite da lunedì al sabato, 8.30 - 12.30 / 14.30 - 18.30, prefreibilmente su appuntamento.

Az. Agraria Fongoli
Fraz. San Marco , Loc. San Marco 06036 MONTEFALCO - (PG) Tel: 0742 378930 Fax: 0742 371273. Email info@fongoli.com Web www.fongoli.com
Nel cuore dell’Umbria, in una splendida cornice ambientale, si estende la tenuta della famiglia Fongoli che si dedica da oltre 70 anni alla coltivazione della vite, da quando Decio Fongoli Calvani acquistò la tenuta di San Marco e diede vita a quella che sarebbe ben presto diventata una riconosciuta eredità familiare.
Visite dal lunedì al venerdì: 9.00 - 12.30 / 14.30 - 17.00; sabato, 9.00 - 12.30, preferibilmente su appuntamento.

Azienda Agraria Perticaia
Via Santa Chiara – 06036 MontefalcoTel. 0742 920328 fax 0742 928119 Email guidoguardigli@libero.it Web www.perticaia.it
I terreni di proprietà dell’Az. Agraria Perticaia si estendono per 20 ettari, dei quali 14 a vigneto in prevalenza di nuovo impianto e 2 ettari ad oliveto. Il nome “Perticaia” nel dialetto umbro significa aratro, da sempre attrezzo simbolo dell’attività agricola. I terreni, situati nel comune di Montefalco ad una quota compresa tra i 300 ed i 350 metri, sono prevalentemente di medio-impasto, ricchi di scheletro, con ottima capacità di drenaggio. Il 60% della superficie vitata è piantata con il vitigno Sagrantino, mentre il restante 40% è rappresentato dai vitigni Sangiovese, Merlot, Colorino e Cabernet. I vini prodotti sono il “Montefalco Sagrantino DOCG” ed il “Montefalco Rosso DOC”. La cantina di vinificazione e stoccaggio, di recente costruzione, è posta all’interno di un podere, mentre l’affinamento in piccole botti di legno francese si effettua nella settecentesca cantina situata nel borgo medievale di Gualdo Cattaneo.
Visite in Cantina su prenotazione.

Cantina Di Filippo
Vocabolo Conversino, 153 06033 CANNARA (PG) Tel. 0742.731242 Fax.0742.72310
Web www.vinidifilippo.com Email info@vinidifilippo.com
È Italo Di Filippo a dare un forte impulso verso un’azienda riconosciuta come simbolo della zona. I figli Roberto ed Emma, oggi, hanno esportato il nome di famiglia nel mondo. Il territorio dell’azienda si estende per 30 ettari vitati, adagiati su colline splendidamente esposte al sole, a metà strada fra Torgiano e Montefalco : dalla cantina si può ammirare anche in tutto il suo splendore la cittadina di Assisi, che sembra proteggere i vigneti. E’ qui che la passione si unisce ad una visione della coltura che guarda al biologico ed alla biodinamica, non come una moda, ma come filosofia di vita.
Visite in cantina su prenotazione.

Cantina Còlpetrone – Saiagricola
Via Ponte la Mandria, 8/1 , Loc. Marcellano 06030 Gualdo Cattaneo
Web colpetrone@saiagricola.it Email www.saiagricola.it
Situata a Gualdo Cattaneo, in uno straordinario contesto ambientale, nell’area più vocata alla produzione di vini DOC E DOCG di Montefalco, Còlpetrone è passata dai 4,5 ettari iniziali agli attuali 140 . Il Sagrantino, vitigno autoctono di questa area, è uno dei più antichi d'Italia ed il più ricco di tannini e polifenoli. Per questo motivo richiede quindi una lavorazione molto attenta che ne esalti la potenza e l'unicità e ne garantisca il giusto equilibrio ed eleganza. Parallelamente allo sviluppo dei vigneti è sorto il nuovo centro aziendale di Còlpetrone, per una superficie totale di circa 3.200 m2 nello stile dei fabbricati tipici del luogo.
Visite in Cantina: lun-ven 9-12 14-17 week end su prenotazione

Azienda Agricola Bocale
via Fratta Alzatura Loc.Madonna della Stella 06036 Montefalco
Web www.bocale.it Email info@bocale.it
Giunta a Montefalco intorno agli anni venti del ‘900, la famiglia Valentini si dedica da subito all’agricoltura, con particolare attenzione alla vite e alla molitura delle olive, allevate sulle dolci colline in località Alzatura. Un legame, quello con i generosi prodotti di quelle terre, che si rafforza di anno in anno, tanto da meritare il soprannome di Bocale, termine dialettale che indica il boccale della capacità di due litri di vino e d’olio.
Il filo della storia è ripreso oggi dalle nuove generazioni, che con grande entusiasmo si dedicano alla produzione di vino, rinnovando l’opera di un tempo con una piccola azienda agricola di cinque ettari chiamata Bocale.
Visite in cantina, consigliata prenotazione

Cantina San Clemente
Loc. Polzella- 06036 Montefalco Tel. 0742 379164 Fax.0742 371433
Web www.cantinesanclemente.it Email info@cantinesanclemente.it
Azienda giovane e dinamica, da sempre impegnata nella valorizzazione dei prodotti provenienti dai vitigni umbri, nel completo rispetto dell’ambiente e delle tradizioni del territorio regionale. Vini di punta sono il Sagrantino, coltivato e vendemmiato nelle Tenute San Clemente da cui prende il nome, e lo Spumante Brut di Grechetto.
Visite in cantina su prenotazione

Cantina Novelli
Loc. Le Predelle 06036 Montefalco –PG- Tel 0744 803301 Fax. 0744-814345
Web www.cantinanovelli.it Email cantina@grupponovelli.it
Circondata da vigneti e da un boschetto di querce secolari, La Cantina Novelli è situata nella splendida cornice delle colline di Montefalco, e nei pressi città e paesi ricchi di arte e di storia. La Cantina si estende su una superficie di 3000 mq di cui 600 sono riservati all’accoglienza.
All’interno delle proprietà Novelli, estese per 800 ettari, ne sono stati selezionati circa 56 per la coltivazione della vite: i vigneti per la produzione dei rossi si trovano a Montefalco (30 ha), mentre i vigneti destinati alla produzione dei bianchi, si trovano a Spoleto (26Ha).
La ricerca e la sperimentazione sia in vigna che in cantina insieme alla migliore tecnologia disponibile sono i fondamenti su cui si basa la qualità del lavoro.
Visite in Cantina da lun al ven dalle 9 alle 17, Sabato mattina dalle 9 alle 12
Domenica e sabato pomeriggio su prenotazione.

Terre de la Custodia
Loc. Palombara 06035 Gualdo Cattaneo-PG- Tel 0742.92951 Fax 0742.929595
Email info@terredelacustodia.it Web www.terredelacustodia.it
Di proprietà di una famiglia di agricoltori umbri sin dal 1780 , la famiglia Farchioni, dedita con successo ad attività agricole, spazia dagli elementi classici dell’agricoltura umbra: cereali, olio e vite, ad una ormai grande storia industriale. Nel 2004 è stata inaugurata a Gialdo Cattaneo, la nuova Cantina che ha preso il nome di Terre de la Custodia; dove sono stati impiantati numerosi nuovi vigneti, di Grechetto , Rosso Montefalco e Sagrantino rispettando il terroir umbro varietale. Intraprendendo quest’iniziativa, La Famiglia Farchioni, ben consapevole dell’ingente sforzo economico che comportava, non ha lasciato nulla al caso, ma creando una cantina dotata delle più moderne tecnologie e di uno straordinario team di uomini, coordinato dall' enologo Dott. Riccardo Cotarella, ha continuato a lavorare con passione,modestia e professionalità.
Quest'anno Novità di Cantina 2010 Terre de la Custodia presenta:...il suo Spumante metodo Classico da uve Sangiovese in purezza vinificato "Rosè"
Visite in Cantina su prenotazione




Itinerari della Regione Umbria
3) IMMERSI NELLA NATURA E NEI SUOI PRODOTTI: Sorseggiando vino lungo il corso del Tevere

PARCO FLUVIALE DEL FIUME TEVERE

Il Parco del Fiume Tevere include territori significativi lungo il percorso del Tevere da Montemolino (Montecastello di Vibio) nei pressi di Todi fino al lago di Alviano.
Il suo sviluppo lungo il Tevere è di circa 50 Km; comprende i comuni di Montecastello di Vibio, Todi, Baschi, Orvieto, Montecchio, Guardea e Alviano.
In tempi più recenti, tra il 1959 e il 1962, mediante lo sbarramento delle acque del Tevere è stato creato un invaso artificiale, da cui è nato il Lago di Corbara. Il bacino del lago ha una estensione di 10-13 Kmq, una profondità media di circa 30-40 mt. e una capacità di 207 milioni di mq d'acqua.
In questo viaggio visiteremo le Cantine Socie del Movimento Turismo del Vino Umbria che contribuiscono alla vita del Parco, trasformando in “nettare divino”ciò che la natura offre.

TODI

La leggenda narra che quando erano in corso i lavori per la costruzione della città sulle rive del fiume Tevere,arrivò un’aquila mentre gli uomini stavano ancora mangiando che trascinò via con gli artigli la tovaglia lasciandola sul punto più alto del colle. Gli abitanti della Valle pensarono che ciò fosse un segno del destino ed è così che costruirono la città di Todi sul colle. Uno dei suoi più illustri cittadini nacque nel 1236 : Jacopone. Importante uomo di legge, a 32 anni si convertì religiosamente iniziando a condurre una vita monastica ed in povertà.
Dal 1400, dopo un periodo di grave decadenza, la città comincia a rifiorire, grazie anche al Vescovo Angelo Cesi, vengono effettuati importanti lavori urbanistici ed architettonici quali la costruzione della Fontana della Rua o Cesia, della Chiesa del Crocifisso e del bellissimo Tempio della Consolazione, sito ai piedi della città, completato dopo la sua morte.


Cantine da visitare

TENUTA SAN ROCCO
Fraz.Due Santi- Loc. San Rocco 14 06059 Todi-PG- Tel. 075.8989102 Fax 075.8980971
email info@agriturismo-sanrocco.com web www.agriturismo-sanrocco.com
L'azienda agraria San Rocco si estende per circa 57 ettari in una dolce collina a 350 m. sul livello del mare, di fronte alla città di Todi da cui dista circa 7 Km. La vocazione produttiva dell'azienda riguarda le colture cerealicole (grano tenero e duro), oleaginose (girasole), olivicole e viticole.
Al fine di migliorare ed ampliare i servizi per clienti e visitatori, la proprietà è impegnata nella realizzazione di un piano di sviluppo rurale che prevede la trasformazione in loco delle uve con vinificazione in proprio e vendita diretta,nonché di gustare le tipiche ricette umbre nel ristorante agrituristico di prossima apertura.
Visite in cantina su prenotazione

CANTINA TUDERNUM
Loc. Pian di Porto, 146 06059 Todi-PG. Tel. 075 8989403 Fax 075-8989189
email info@tudernum.it web www.tudernum.it
Cooperativa composta da circa 300 soci,vinifica esclusivamente le uve prodotte nel comprensorio. Fondata nel 1958 e situata alle pendici del colle di Todi, la Cantina Tudernum si presenta oggi sullo scenario vitivinicolo maturata da anni di esperienza che hanno richiesto anche sacrifici e investimenti, ma che sono alla base della odierna proposta di qualità. La cantina è sempre stata attenta alle evoluzioni del mondo esterno riuscendo a creare un moderno Vigneto dov’è possibile verificare la capacità degli agricoltori tuderti nel saper coniugare efficacemente le tradizioni contadine con le nuove tecnologie di coltivazione.
Visite in cantina su prenotazione

CANTINA TODINI
Fraz. Rosceto Voc.Collina 29/1 -06059 Todi –PG- Tel. 075.887122 Fax.075.887231
email agricola@agricolatodini.com web www.cantinafrancotodini.com
Sulle dolci colline, tipiche del paesaggio umbro, si allineano filari di viti di varietà diverse, vitigni introdotti in epoca recente, aggiuntisi ad altre varietà già esistenti. Il microclima particolarmente favorevole, l'adeguata composizione dei terreni e la cura dei terreni e la cura dei maestri vignaioli hanno dato origine alla coltivazione di vitigni da cui si ottengono vini D.O.C. e I.G.T. di elevato pregio.
La proprietà si estende per 300 ettari di seminativi e 25 di vigneti D.O.C. .e fa parte della zona D.O.C. "Colli Martani", adiacente a quella di "Montefalco" e dei "Colli Perugini".
Visite in Cantina su prenotazione

CORBARA ed il suo Lago

Alla distruzione di Nocera (216 a.C.) ad opera di Annibale, parte della popolazione superstite si trasferì nelle zone limitrofe in attesa della ricostruzione della città durata trent'anni, finanziata dal Senato di Roma per ripagare Nocera della fedeltà a Roma stessa. In questo periodo, verosimilmente, si suppone abbia preso corpo il grosso del nucleo abitativo che diventerà Corbara.
Con la proclamazione del Regno d'Italia, nel 1860, Corbara conservò la sua autonomia che mantenne anche durante il ventennio fascista, periodo quest'ultimo, durante il quale, centri più importanti furono cancellati o accorpati per volontà politica-propagantistica.
Nel 1943 le truppe tedesche d'invasione occuparono Corbara che venne parzialmente distrutta dai bombardamenti alleati e ricostruita anche con le generose rimesse degli emigranti.
Sotto la denominazione di origine controllata rientrano, oltre al Lago di Corbara Rosso, anche il Cabernet Sauvignon, il Merlot e il Pinot Nero.
Per chi ama la natura è possibile passeggiare lungo le sponde del lago, visitare le Gole del Forello (le insenature carsiche del Tevere) e le splendide grotte che si aprono sui fianchi del lago.

CASTELLO DI CORBARA
Loc. Corbara, 7 05018 ORVIETO Tel. 0763 304035 Fax. 0763 304035
Email info@castellodicorbara.it Web www.castellodicorbara.it
L’azienda da quasi quarant’anni vanta un patrimonio viticolo di grosso pregio, con circa 1000 ettari di vigneti collocati ad altitudini variabili tra i 100 ed i 350 metri slm, di ottima esposizione e con materiale vegetativo particolarmente interessante ed attualmente oggetto di studio e ricerca. Dotata di una moderna cantina progettata per una vinificazione di precisione ha in programma il recupero delle antiche cantine di invecchiamento site nei sotterranei del Castello medioevale, simbolo dell’azienda di Corbara.
Visite in cantina su prenotazione

DECUGNANO DEI BARBI
Loc. Fossatello, 50 05019 Orvieto Tel. 0763-308255 Fax. 0763-308118
Email info@decugnano.it Web www.decugnano.it
La Cantina sorge su una collina rivolta verso la rupe di Orvieto, nel cuore dell’antica zona di produzione dell’Orvieto Classico. La particolare e privilegiata posizione dell'azienda determina condizioni ideali per una produzione di qualità.
Il clima, il microclima e l'esposizione al sole sono particolarmente adatti alla coltivazione della vite, come pure il terreno di origine marina, marnoso e argilloso, ricco di fossili di ostriche e conchiglie di epoca pliocenica.
Visite in cantina su prenotazione


ORVIETO

Le origini di Orvieto risalgono ad epoca etrusca: i primi insediamenti, sono del IX secolo a.C. e si localizzarono all'interno delle grotte di tufo ricavate nella rupe su cui sorge attualmente la città.
Dopo essere stata annessa nel III secolo a.C. a Roma, Orvieto rimane sotto la sua dominazione fino al declino dell'Impero Romano d'Occidente. In seguito diviene libero Comune, e durante le lotte tra Guelfi e Ghibellini, è strenua oppositrice del Barbarossa, rimanendo fedele al Papa.
Forte della considerazione dello Stato Pontificio, Orvieto prospera per tutto il Medioevo, raggiungendo l'apice dello sviluppo nel XIII secolo con la costituzione del Consiglio Generale dei 400 e l'elezione del Capitano del Popolo. Durante questo periodo si ha un fervido lavoro di costruzione di palazzi ed edifici sacri tra cui spicca il famoso Duomo, risalente al 1263, che, con la sua splendida facciata gotica e con la ricchezza delle decorazioni e delle cappelle interne, è la testimonianza architettonica più importante della città.
Nella città antica troviamo poi il Pozzo di San Patrizio, edificato nel 1527 su progetto di Antonio da Sangallo il Giovane, il Palazzo dei Sette del 1300, il Palazzo del Capitano del Popolo (XII secolo) nel quale si tenevano le riunioni del Consiglio Popolare, le chiese di Sant’Andrea (XII secolo), San Domenico (XIII secolo), San Giovenale (XI secolo) ed il Palazzo Soliano (1262) al cui interno sono ospitati due musei : il Museo dell'Opera del Duomo ed il Museo d'Arte Moderna. Inoltre si ricordano la suggestiva Città Sotterranea e la Necropoli del Crocefisso del Tufo risalenti al periodo etrusco.


CANTINE DA VISITARE:

CANTINA CARDETO
Loc. Cardeto, Sferracavallo - 05018 Orvieto Tel. 0763-341286 Fax. 0763-344123
Email info@cardeto.com Web www.cardeto.com
La Cantina viene fondata nel 1949, dispone di circa 880 ettari, tutti coltivati a vigneto prevalentemente a bacca bianca. Sotto il marchio Cardeto lavorano circa 400 soci, produttori di vino da molte generazioni.
La Cantina si è sempre impegnata nei confronti della sicurezza e della qualità dei prodotti, nel rispetto delle norme che regola il settore agroalimentare.
Per raggiungere questi obiettivi, Cardeto ha definito un proprio Sistema Qualità in conformità alla normativa internazionale ISO 9001 e lo ha integrato con il Sistema di Autocontrollo Igienico, conformemente alle normative nazionali ed agli standard riconosciuti dalla Grande Distribuzione Inglese, Francese e Tedesca.
Uno staff preparato ,entusiasta e accogliente sarà ben lieto di incontrarvi!
Visite in cantina su prenotazione

TENUTA CASTELLO DELLA SALA -MARCHESI ANTINORI-
Loc. La Sala 05016 FICULLE Tel.Cantina 0763.86127 Tel. Castello 0763 86051
Fax. O763.86491 Email castellodellasala@antinori.it Web www.antinori.it
Da ben 26 generazioni quantificate in 600 anni la famiglia Antinori si dedica con passione alla produzione vinicola in Umbria e Toscana.
La tenuta del Castello della Sala si estende oggi su una superficie totale di 500 ettari, di cui 160 ettari a vigna, piantati a 200 - 400 metri sul livello del mare, su un suolo argilloso e ricco di fossili del Pliocene di origine sedimentaria e vulcanica. Circa 8 ettari sono ricoperti da ulivi per la produzione, ad uso domestico, di olio extravergine di oliva.
I vini del Castello della Sala che richiedono invecchiamento, sono affinati in barrique di rovere francese nelle cantine medievali 30 metri sotto il Castello che risale al XIV secolo.

AZIENDA AGRICOLA PALAZZONE
Loc. Rocca Ripesena, 68 05019 ORVIETO Tel. 0763 344921 Fax. O763-394833
Email info@palazzone.com Web www.palazzone.com
Nel 1969 Angelo Dubini e sua moglie Maria Locatelli acquistano il podere Palazzone iniziando, con la ristrutturazione delle case coloniche, la riconversione di quello che, a quel momento, era un luogo quasi abbandonato. Sui terreni collinari di origine sedimentaria e argillosa di Rocca Ripesena, con una vista emozionante sulla rupe di Orvieto, sono stati impiantati 25 ettari di vigneto per produrre vini di grande complessità e carattere. L’Azienda è arrivata nel 1988, con la costruzione della nuova cantina, a vinificare tutta la produzione e ad organizzare la commercializzazione, facendo diventare “Palazzone” una delle realtà più significative tra i vini dell’Umbria.
Visite in cantina su prenotazione

AZIENDA AGRICOLA BARBERANI
Via Michelangeli, 8 05019 ORVIETO Tel 0763 341820 Fax 0763- 340773
Email barberani@barberani.it Web www.barberani.it
L'azienda ha una superficie complessiva di oltre 75 ettari, di cui circa 50 ettari sono a vigneti specializzati, oltre ad oliveti ed altre produzioni marginali. La natura calcareo-argillosa dei terreni della Azienda, la loro posizione collinare, il microclima positivamente influenzato dal lago sottostante che funge da volano termico impedendo repentine variazioni di temperatura, la continua sperimentazione e applicazione agronomica, permettono la produzione di uve di eccellente qualità, premessa essenziale per ottenere poi ottimi vini.La vinificazione viene effettuata separatamente per ogni vigneto, nell'assoluto rispetto delle loro differenti caratteristiche.
Visite in cantina su prenotazione

VINICOLA FALESCO
Loc. San Pietro 05020 Montecchio Tel 0744 9556 Fax 0744-950725
Email info@falesco.it Web www.falesco.it
L’azienda vinicola Falesco è stata fondata nel 1979; uno dei primi obiettivi fu quello di lavorare per recuperare gli antichi vitigni della zona. Il territorio infatti aveva goduto nei secoli di una fama che gli derivava dalle produzioni di vini straordinari, esclusivi delle mense papali e dell’antica nobiltà ma, da innumerevoli decenni, versava in una preoccupante situazione di abbandono.
I vigneti si estendono per circa 280 ettari lungo l’area che va dal Lago di Bolsena alle colline intorno ad Orvieto. La Produzione dell'Azienda Falesco è caratterizzata da due linee di prodotti, differenziate in base al Territorio di riferimento.
La "Linea Lazio" comprende la produzione nel Lazio, nella zona di Montefiascone in Provincia di Viterbo, mentre la "Linea Umbria" si riferisce ai territori della zona di Montecchio e Orvieto.
Visite in cantina su prenotazione

ARGILLAE SRL
Voc. Pomarro, 45 05011 Allerona Tel 0763 624604 Fax 0763 629800
Email argillaesrl@alice.it Web www.agrillae.eu
L'azienda agricola Argillae si distende sulle colline fra Allerona e Ficulle a nord-ovest di Orvieto su di una superficie di circa 258 ettari, di cui 70 coltivati a vigneto. Il territorio e' costituito dalla presenza di terreni argillosi-sabbiosi, caratterizzati dalla presenza di particolari formazioni geologiche dette "calanchi".

Visite in cantina su prenotazione

TENUTA LE VELETTE
Loc. Le Velette, 23 - 05018 Orvieto Tel 0763-29090 Fax 0763-29144
Email tenuta.le.velette@libero.it Web www.levelette.it
La felice posizione dei terreni, esposti ai raggi del sole dall'alba al tramonto favorisce da sempre la coltura della vite. Il microclima e il terreno tufaceo sono inoltre tutti elementi straordinariamente favorevoli alla coltura della vite e dell'olivo. Tutti i vini sono imbottigliati direttamente in azienda dal viticoltore. I prodotti della Tenuta Le Velette sono perciò esclusivamente frutto delle proprie uve nate da vigneti altamente specializzati e frutto di un lavoro svolto nel più attento rispetto delle tradizioni.
Visite in cantina su prenotazione

AZIENDA AGRICOLA CUSTODI GIAN FRANCO
Viale Venere Loc.Canale 05018 Orvieto Tel O763- 29053 Fax O763- 29305
Web info@cantinacustodi.com Email www.cantinacustodi.com
La tenuta dell’Azienda si estende per circa 70 ettari, 37 coltivati a vigneto,di cui almeno la metà produce uve rientranti nella D.O.C. Orvieto classico, mentre il resto è destinato alla produzione di Sangiovese ed altri vitigni non autoctoni di elevata qualità quali: Chardonnay, Sauvignon blanc, Merlot, Cabernet sauvignon e Cabernet franc, tutti derivati da accurate selezioni clonali.
Nel 2003 è stata costruita la Cantina sopra una terrazza naturale che si affaccia sulla rupe e sul Duomo, da cui sono stati "presi in prestito" i sampietrini e le capriate del tetto, quasi a cercare un collegamento diretto con la città. Fino al 2003 infatti l'azienda agricola conferiva il raccolto alla cantina sociale e quindi non produceva internamente il vino. Solo dal 2004, anno di investimenti, la produzione ha inizio.
Visite in cantina su prenotazione

DECUGNANO DEI BARBI
Loc. Fossatello, 50 - 05019 Orvieto T. 0763-308255 F.0763-308118
Email info@decugnano.it Web www.decugnano.it
L’azienda si trova sulle colline che separano Orvieto da Todi. Decugnano è il nome che da almeno otto secoli contraddistingue la zona ove sorge l'azienda. La continua ricerca, finalizzata ad ulteriori miglioramenti qualitativi, il rispetto per la natura, l'amore per il lavoro, la considerazione per la tradizione, fanno si che il Decugnano dei Barbi non sia solo un vino ma anche l'espressione di una cultura e di uno stile di vita.

Visite in cantina su prenotazione

AMELIA

Ridente cittadina costruita su dolci colline ondulate e luminose, variopinte dalle tante specie vegetali che vi crescono, raggiunge la sua altitudine massima nel monte Croce di Serra a
1000 m s.l.m.
Suggestivo e di grande interesse naturalistico è il torrente del Rio Grande che attraversando, tutto l’amerino, in prossimità di Amelia, per mezzo di una diga duecentesca detta la Para, crea un bacino lacustre chiamato Lago Vecchio.
Da visitare si consiglia la Torre Palombara, eretta per produrre il concime fornito dai palombi o piccioni selvatici. Le quattro porte, poste all’ingresso della città .la porta Romana , la più maestosa, la Porta Leone IV, dal papa che la ristrutturò, la Porta Posterola e la Porta della Valle, di notevole importanza poiché conduceva direttamente nel cuore della città.

CANTINA DEI COLLI AMERINI
Loc. Fornole di Amelia 05022 Amelia T. 0744 989721 F. 0744 989695
Web www.colliamerini.it
La cantina dei Colli Amerini è nata nel 1975, mirando a portare alla luce e valorizzare questa ricchezza che fino a quegli anni si era espressa solo in minima parte. I suoi 350 ettari di vigneto sono divenuti così una testimonianza ed una sintesi delle immense potenzialità del territorio.
Con il passare del tempo il numero dei soci della Cantina è andando aumentando, riuscendo a raggiungere il numero di 278 soci. In un’ideale composizione di altitudini, microclimi, terreni, vi è qui un patrimonio straordinario di varietà e vitigni che si sono andati storicamente evolvendo e dimostrano come la vocazione alla vite del territorio affondi in radici antichissime.
Visite in cantina su prenotazione

TENUTA AGRICOLA DEI MARCHESI FEZIA
via Tiberina 1435 Loc. Narni Scalo (TR) T. 0744 759031 F. 0744 759031
Email agricolafezia@virgilio.it Web www.tenutamarchesifezia.com
Ubicata tra Sangemini e Narni, in una posizione particolarmente privilegiata, si sviluppa in un complesso agricolo comprensivo di Agriturismo, Ristorante e Cantina la Tenuta dei Marchesi Fezia.
L’azienda ha una superficie di circa 280 ettari di cui 30 coltivati a vigneti. Nella cantina, di recente ristrutturazione, viene effettuato tutto il ciclo di produzione del vino: vinificazione, imbottigliamento e invecchiamento. La struttura utilizza botti in acciaio inox tutte termo controllate.
Visite in cantina su prenotazione

VALLANTICA TACCONI OTTELIO
Loc. Valle Antica, 280 - 05029 Sangemini T. 0744-243454 F.0744-242869
Email info@vallantica.com Web www.vallantica.com
La proprietà si estende per circa 200 ettari di cui 15 coltivati a vigneto, Tutto il processo di vinificazione fino all'imbottigliamento viene eseguito con cura e professionalità da enologi esperti, che si avvalgono di strumenti e tecniche all'avanguardia nell'attento rispetto della tradizione.

Visite in cantina su prenotazione

TENUTA CASTELLO DELLE REGINE
Via di Castelluccio – Loc. Le Regine 05022 Amelia T. 0744-702005 F.0744-702006
Email info@castellodelleregine.com Web www.castellodelleregine.com
L’azienda si estende per 400 ettari attorno alla fortificazione denominata Castelluccio Amerino che domina la vallata delle Regine tra Narni ed Amelia.
Attualmente l’azienda annovera nella proprietà circa 10 ettari di vigneti vecchi di 40 anni e 70 nuovi. La vendemmia avviene manualmente. Il terreno argilloso -sabbioso e l’esposizione verso sud rappresentano un perfetto connubio per un’ottima produzione di vino.
Intorno si estende la proprietà comprensiva di un Agriturismo di lusso, un allevamento di razza chianina , un uliveto ed una riserva di caccia.

AZIENDA AGRICOLA ZANCHI
SP Amelia- Orte KM 4, 640
05022- Amelia
Tel. 0744970011- 0744970089
Fax 0744970011


www.movimentoturismovino.it

 

   
Le Querce di Assisi | Piano della Pieve - 06081 Assisi (PG) - P.IVA 03465850877 - Tel. 0039 075 802332 Mobile 0039 334 3438074 Fax 0039 075 8025000 - Email info@lequerce.it | Credits